Il vecchio gitano

Era un pomeriggio afoso di giugno e Daniel stava passeggiando per il corso quando s’imbatté nell’uomo più strano che avesse mai visto: indossava un impermeabile azzurro e un cappello a falde larghe; braccia e collo tintinnavano di talismani zingareschi, rosari e amuleti contro il malocchio; camminava appoggiandosi a un bastone di bambù, zoppicando appena. QuandoContinua a leggere “Il vecchio gitano”