Come saranno i social nel 2016?

Quali saranno i trend del 2016 sui Social Network?

Il 2016 è arrivato e molto probabilmente noi saremo sempre più social. Se l’anno passato è stato caratterizzato da alcune novità, come Periscope, e qualche ritorno di fiamma, le GIF, il nuovo anno sarà l’affermazione di quello che è stato fatto negli ultimi anni.

La pubblicità regna sovrana

Inutile nasconderlo, la pubblicità ha ormai conquistato definitivamente anche i Social Network. Da Facebook a Twitter, senza dimenticarci di Youtube, le ads sono veramente ovunque e sono entrate nella quotidiana user experience: chi le nota più?
Il 2015 ha visto una crescita delle pubblicità sui social di oltre il 30% (24 miliardi di dollari) e quest’anno l’andamento proseguirà senza sosta.

La precisione raggiunta da “Ads nativi” è a dir poco impressionante: non solo si può personalizzare il pubblico per età e genere, ma anche per interesse, luogo, attività, impiego e tanto altro.

Le pubblicità sui Social Network hanno conquistato il mercato

Continua il boom dei video

8 miliardi di views per i video su Facebook nel 2015, dati che fanno concorrenza al colosso Youtube. Twitter ha seguito l’esempio del concorrente diretto lanciando i video nativi, Snapchat vive una seconda florida vita. Non è difficile pensare ad una continua espansione di questo fenomeno video, positivo o negativo che sia.

In media ogni utente spende 66 minuti della sua giornata a guardare video online.

Il vero boom del dark Social

Da dark social ad opportunità di marketing: il potenziale dell’istant messaging

Whatsapp e soci fanno parte di quel particolare mondo chiamato dark social. Le messaging app sono le applicazioni più usate al giorno e per più tempo dagli oltre 4 miliardi di utenti (mezzo mondo, letteralmente), più di Facebook per intenderci, e nel 2016 potranno diventare il nuovo modo di fare marketing.
Ciò non significa sfruttare i dati, ma offrire un nuovo costumer service.

I Social Network al lavoro

I social e il lavoro

Scordatevi LinkedIn, al lavoro userete Facebook. Il 2016, infatti, sarà l’anno di Facebook at Work, la nuova stramba (quanto geniale e forse utile) idea di Mark Zucherberg. Dobbiamo ricordare che due aziende su tre hanno un Social Media Manager e il valore del singolo dipendente sui social sta guadagnando sempre di più. Per Facebook & Co. non è più tempo di cazzeggio.

Il futuro di LinkedIn?

Il futuro di LinkedIn

Non sono un pro, un guru di LinkedIn, ma sono diventato abbastanza bravo nel capire come funziona il Social Network “serio” e sono convinto che questo sia l’anno di svolta. LinkedIn ha bisogno, a mo avviso di rinnovarsi, soprattutto per seguire la grande crescita che ha vissuto negli ultimi anni. Nessun rinnovamento potrebbe significare la morte di una community dal grande potenziale.

Pubblicato da Spockmon

Sognatore con i piedi ben ancorati al suolo. Copywriter --> mattiaspotti.it

4 pensieri riguardo “Come saranno i social nel 2016?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: